Angela Detanico - Rafael Lain. Lessico

Thursday 23 June 2011

Angela Detanico – Rafael Lain

Lessico

23 giugno – 7 ottobre 2011

La Blindarte contemporanea è lieta di annunciare la seconda mostra personale di Angela Detanico e Rafael Lain.

Dopo circa 3 anni la nota coppia di artisti brasiliani torna a Napoli con nuove opere appositamente realizzate per lo spazio espositivo partenopeo.

Affermatisi rapidamente sulla scena internazionale Angela Detanico e Rafael Lain sono oggi considerati tra gli artisti brasiliani emergenti più promettenti del panorama artistico. La vittoria del Nam June Paik Prize, la partecipazione nel 2007 alle Biennale di Venezia, dove hanno rappresentato il Brasile, e le esposizioni personali e collettive alla Biennale di San Paolo (alla quale hanno partecipato diverse volte), al Jeu de Paume, al…. sono la dimostrazione del grande e sempre crescente interesse che critica, istituzioni e gallerie private dedicano al loro lavoro.

Esplorando l’uso dei diversi media: dall’installazione al video, dal suono alla grafica, dal testo al carattere tipografico, gli artisti eseguono riflessioni sul ruolo e sul concetto del linguaggio nella società contemporanea creando o rielaborando nuovi modi di comunicare.

Nella semiotica, e spesso anche nel recupero di scoperte scientifiche, alcune del passato, altre più recenti, oggi divenute consolidate tradizioni della nostra cultura, va individuata l’origine della loro ricerca, che gli artisti sviluppano in costante bilico tra arte grafica, arte digitale e poesia visiva. La scomposizione di motivi, segni, immagini, suoni, parole, la codificazione e decodificazione dei differenti linguaggi costituiscono la brillante pratica dell’opera degli artisti brasiliani che offre nuove interpretazioni, a volte con risvolti ironici, delle acquisite classificazioni che l'uomo compie per tradizione, ed invita ad inattese scoperte di un arte concreta e formale che attribuisce ad esse nuovi sorprendenti significati.

Tra le opere presentate in questa attesa mostra personale: l'installazione video-acustica Wave Horizon, dove in due differenti animazioni video si sovrappongono diverse rappresentazioni di un'onda marina, riprodotta di volta in volta con intensità differente sulla base della decodificazione del suono dell’onda stessa. Ogni rappresentazione si somma alla precedente, ricreando virtualmente l'ambientazione dell'orizzonte marino.

Sulla base della classificazione astronomica delle stelle nell’antichità, che già aveva interessato il loro lavoro in precedenza con la serie di opere Star Names, Angela Detanico e Rafael Lain presentano 5 disegni su carta in cui la traccia di nuove costellazioni porta alla lettura di parole come Drama, Ironia, Parodia.

Sulla scia delle famose opere con le quali i due artisti ricreano nuovi linguaggi, saranno presentate in gallerie opere della serie Wave a Pilha. In Wave la rappresentazione delle lettere che compongono la parola avviene attraverso la codificazione di un alfabeto sulla base delle intensità delle onde, la parola acquista materialità e si potrà leggere sul pavimento della galleria decodificando il sale che disegna onde di diversa ampiezza.

In Pilha, famosa serie di opere iniziata già nel 2003, gli artisti impilano oggetti di uso quotidiano creando un alfabeto materiale e scrivendo nello spazio frasi. In galleria 127 lastre di marmo travertino sono impilate in maniere da leggere la frase Tra gli altri.

La parola Linea è invece leggibile con l’opera della serie Alphabet, dove linee continue verticali, che rappresentano l’alfabeto, scorrono continuamente fino al punto in cui si rende leggibile un'unica parola.

Infine tra le opere presentate Wind Spelling, dove il suono registrato di venti come Tramontana, Ostro, Levante e Ponente viene rielaborato e decodificato rallentandone la velocità, fino a ricreare la rappresentazione acustica del nome del vento stesso.

La mostra sara' visibile dal 23 giugno al 7 ottobre, tranne ad agosto quando la galleria sara' chiusa per la pausa estiva.